UK flag
calci Calci (PISA)
viareggio Viareggio (LUCCA)
riva trigoso Riva Trigoso (GENOVA)
lido Lido di Camaiore (LUCCA)
follonica Follonica (GROSSETO)
sanremo Sanremo (IMPERIA)
sestri levante 1 Sestri Levante 1 (GENOVA)
sestri levante 2 Sestri Levante 2 (GENOVA)
sestri levante 3 Sestri Levante 3 (GENOVA)
cecina Cecina (LIVORNO)

Calci : La Nazione del 11/12/2006

Inaugurata l' area attrezzata per i camper

CALCI. Aperta ufficialmente sabato scorso, nonostante un cielo plumbeo e dopo una notte di forti piogge, l' area attrezzata per la sosta dei camper, nel parcheggio Brogiotti. Il sindaco Stefano Lazzerini, con una semplice cerimonia, ha inaugurato lo spazio che ha visto, come primo importante evento, giungere a Calci il raduno nazionale italiano dei camperisti. Arrivati in Valgraziosa, fin dalla sera di giovedi, inizio del ponte dell' immacolata, circa ottanta camper, provenienti da varie città d' Italia, che sono stati ospitati proprio in questa nuova area. Durante l' inaugurazione, il sindaco Stefano Lazzerini, ringraziato e applaudito dagli amanti del "plain air" ha anche presentato l' Opera dell' Architetto Lorenzetti, una meridiana, orologio solare di antica memoria, con il quadrante posto parallelamente all' equatore. La lettura del Sole, che determinerà l' ora, avverrà nel quadrante superiore nel periodo di primavera - estate, mentre nell' autunno - inverno, sarà il quadrante inferiore a scandire le ore del giorno.

Scarica l' articolo

Calci : La Nazione del 31/01/2007

Calci, inaugurata una nuova meridiana in via Brogiotti

È stata inaugurata una meridiana a Calci in via Brogiotti, all' interno del nuovo parcheggio adiacente il campo sportivo. L' amministrazione comunale, perpetuando in un certo senso la tradizione delle antiche meridiane della Certosa, ha deliberato di realizzare questa particolare opera affidandone la progettazione e la direzione dei lavori all' Architetto Marco Lorenzetti di Pisa. Si tratta di un orologio solare equatoriale che si articola su una superficie di circa 30 metri quadrati. Il quadrante, parallelo al piano dell' equatore terrestre, riporta le linee orarie su entrambi i lati e lo gnomone, parallelo all' asse terrestre, proietta la sua ombra sul quadrante superiore in primavera ed estate e su quello inferiore in autunno e inverno. Gli elementi strutturali assumono in questa meridiana forme e colori particolari; lo gnomone, rappresentato da una saetta d' acciaio, guizza da un insieme di nubi sovrapposte nel contesto più ampio di un cielo azzurro e stellato. La saetta si flette dinamicamente verso il quadrante superiore che ha come sfondo un arcobaleno, puntando verso il centro di un sole stilizzato.

Scarica l' articolo

Viareggio : La Nazione del 20/12/2007

Inaugurata la meridiana nel parco della Migliarina

Inaugurata alla Migliarina la nuova meridiana di Burlamacco realizzata su progetto de1l' architetto Marco Lorenzetti di Pisa. Lo strumento astronomico è stato presentato ai bambini delle scuole dall' assessore Fabrizio Manfredi (nella foto) e da un insegnante che ne ha spiegato il funzionamento. L' orologio solare si trova nel parco della B12, nella piazzetta ancora senza nome dietro alla chiesa. È in metallo ed è costato 20mila euro. Il raggio che segna le ore passa in un foro sul piattello con l' effigie di Burlamacco. La meridiana non segna solo le ore ma anche le sta- gioni: infatti quando il solo passa sulla fascia coi colori di Burlaniacco è Carnevale.

Scarica l' articolo

Follonica : Il Tirreno del 01/07/2008

Che ora è? C' è la meridiana: Sul lungomare l' opera d' arte che incuriosisce

Follonica. Un mosaico che incuriosisce i passanti. Dopo il taglio del nastro che ha restituito a Follonica un tratto di viale Italia, avvenuto sabato notte, ecco una sorpresa sulla pavimentazione. Si tratta di una meridiana progettata dall' architetto Lorenzetti di Pisa creata attraverso un mosaico proprio nel tratto finale del nuovo lungomare follonichese, unico segmento dave batte il sole, perchè non ci sono davanti le baracchine. Ma ancora mancando un cartello esplicativo la gente in questi giorni si fermava incuriosita per capire cosa fosse e come funzionasse. "Si tratta di una meridiana voluta dall' amministrazione perchè sembrata innovativa, bella e attraente" spiega il vice sindaco Alberto Marenzi "È stata una sorpresa fatta ai cittadini dal Comune, adesso deve ancora essere lucidata e poi verrà anche installata accanto una targa esplicativa. Comunque e abbastanza semplice basta mettere i piedi sul mese in corso e l' ombra del corpo indica l' ora, chiaramente quella solare" Il lungomare cittadino ha subito grossi cambiamenti in questi anni. Viene da chiedersi se nell' intenzione dell' amministrazione ci sia la volontà di continuare l' abbellimento del litorale anche dalla parte nord. "Lo spero vivamente, ancora non è stato fatto il piano delle opere pubbliche, certo il viale Italia ha bisogno anche in quel tratto di essere sistemato. Adesso ancora non sono in grado di rispondere a questa domanda". Spiega ancora Marenzi. Quello che adesso preme all' amministrazione è di far capire che quello che è stato fatto è di tutti e come tale va rispettato come un bene personale. "Più si migliora l' ambiente cittadino, continua Marenzi, più deve aumentare il senso civico de1 cittadini e dei turisti. Quello che è stato fatto e di proprietà di tutti. Per questo chiedo di avere un rispetto maggiore, di non lasciare per esempio le biciclette appoggiate ai muri, soprattutto davanti agli stabilimenti balneari. Anche oggi ho incontrato un gestore per chiedere collaborazione affinchè le biciclette vengano lasciate negli appositi spazi. In più ogni privato che abita nella zona deve curare al meglio le proprie siepi affinchè tutto sia decoroso. Non vanno buttati chewingum per terra, perchè difficili da togliere e perchè rovinano la nuova pavimentazione come è già successo per il tratto di Viale Italia fatto in precedenza. Le sigarette vanno buttate negli appositi cestini. È importante che questo venga capito e percepito da tutti. Anche gli atti di vandalismo, come la rottura della fontana in pineta, costano cari all' amministrazione. Ci vuole senso civico e rispetto del bene comune, per non vanificare quello che l' amministrazione sta compiendo per rendere la città più bella.

Scarica l' articolo

Riva : Articolo Web

Ti manca il tempo? Impara a conoscerlo

Bernard D' Espagnat, padre della teoria delle particelle elementari, ha affermato che "Il tempo si trova al centro di tutto ciò che è veramente importante per gli esseri umani". E, a ben pensarci, di strumenti per cercare di fermarlo, ricordarlo, identificarlo, l' umanità ne ha creati molti, dal più comune e diffuso orologio fino alle più sofisticate apparecchiature utilizzate per le previsioni del tempo. Senza andare troppo nello specifico, è sufficiente passeggiare per le vie delle nostre cittadine della costa o in collina, sulla scia degli agricoltori che rientrano dai campi, per capire che il tempo, nei suoi significati più comuni, è al centro di mille curiosità e proverbi. In alcuni casi, addirittura, gli strumenti per misurarlo diventano veri e propri ornamenti dei luoghi più suggestivi. È il caso ad esempio della meridiana analemmatica che si trova sulla passeggiata a mare di Riva Trigoso, realizzata con pietre e marmi nazionali ed esteri, su progetto dell' architetto Marco Lorenzetti. Si tratta di un orologio solare caratterizzato da una linea delle ore a forma di otto (detta appunto analemma) e da una "lancetta" rappresentata dall' ombra di una persona in piedi sulla curva centrale in corrispondenza della data; l' ora è indicata dalla direzione dell' ombra proiettata verso i punti orari, situati nel cerchio più esterno e divisi tra notte (rappresentata da una luna su fondo scuro) e giorno (rappresentato da un sole su fondo rosso). Il quadrante della meridiana è stato calcolato in base alle coordinate geografiche del luogo in cui si trova, in modo tale da fornire l' ora del tempo medio nell' Europa centrale. Nei periodi in cui vige l' ora legale, basta aggiungere un' ora in più a quella indicata dall' ombra. Ingegnoso vero?

Scarica l' articolo
Link

SanremoNews del 07/08/2014: Articolo Web

Sanremo: nella nuova Pian di Nave la meridiana progettata dall'architetto Marco Lorenzetti

La meridiana non limita l'utilizzo degli spazi, né ostacola in alcun modo la visione panoramica della vicina zona archeologica e del mare, sfruttando invece la particolare esposizione al sole della zona.
Una sorpresa che incuriosisce cittadini e turisti. E un modo originale per valorizzare il suggestivo lungomare di Sanremo. E' la meridiana progettata dall'architetto Marco Lorenzetti di Pisa, che si trova nell' area di Santa Tecla appena restituita alla città grazie alla creazione di una piazza aperta sul mare e di una grande area verde adiacente al Forte, nonché alla pedonalizzazione della zona circostante. La meridiana non limita l'utilizzo degli spazi, né ostacola in alcun modo la visione panoramica della vicina zona archeologica e del mare, sfruttando invece la particolare esposizione al sole della zona. Al fascino di questo strumento astronomico, l'architetto Lorenzetti ha aggiunto per Sanremo, indiscusso palcoscenico della canzone italiana, la forma di un particolare e metaforico spartito musicale. Il pentagramma che normalmente usa la chiave come elemento di identificazione delle note, riporta i numeri - che graficamente ricordano le note - corrispondenti alle ore del giorno e, come chiave di lettura, utilizza un grande sole. Come in uno spartito musicale le chiavi di fa, do e sol consentono la comprensione delle note, cosí la "chiave di sole" permette la lettura interattiva delle ore grazie all'ombra proiettata nel corso della giornata dallo gnomone che, in questo caso, si identifica con lo stesso osservatore posizionato sulla linea centrale (linea meridiana). Qui sono indicati i 12 mesi dell'anno, in corrispondenza della data. Nel contesto dell'orologio solare è stato inserito un bel mosaico dello stemma di Sanremo. "La meridiana - commenta l' architetto Lorenzetti - non richiama la nostra attenzione con i rintocchi, è signorile, discreta e riservata. Chiede a noi di entrare in punta di piedi nel suo mondo e, attraverso la sua mobile ombra, ci racconta molto di più di quanto ci si aspetterebbe".

Scarica l' articolo
Link